Tonon-Ferrari & Partners

news

22 Novembre 2017
22 Novembre 2017

Sul licenziamento per giusta causa

E’ legittimo il licenziamento per giusta causa irrogato ad un dipendente in virtù di videoregistrazioni “occulte” effettuate in azienda durante l’orario di lavoro. Il caso riguardava un dipendente di un supermercato licenziato per giusta causa dopo esser stato sorpreso – per mezzo di telecamere ed apparecchiature di controllo - a prelevare prodotti del reparto dolciumi del magazzino. La Cassazione, con la sentenza n. 10636 del 2.05. 17, ha dichiarato legittimo il licenziamento, confermando che i controlli difensivi sono leciti purché vi sia un giusto equilibrio tra i rispettivi e contrapposti diritti alla luce dei principi della ragionevolezza e della proporzionalità (art. 8 Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo). Pertanto, l’installazione di telecamere occulte, se finalizzata all’accertamento di comportamenti illeciti e potenzialmente lesivi della sicurezza sul lavoro e del patrimonio aziendale, non solo risulta essere lecita ma, per di più, non necessita il preventivo accordo con le rappresentanze sindacali.
Torna a tutte le news