Tonon-Ferrari & Partners

news

05 Aprile 2018
05 Aprile 2018

Risarcimento del danno da perdita parentale. Il nipote non convivente ha diritto al risarcimento del danno patito per la perdita del nonno a seguito di sinistro stradale.

La Corte di Cassazione ha nuovamente precisato come l’esistenza dell’elemento della “convivenza”, ai fini della liquidazione del danno non patrimoniale patito iure proprio dal congiunto della vittima, incida, esclusivamente, in termini di quantificazione dell’ammontare del risarcimento e non nella previsione ovvero nell’esclusione dello stesso. Questo il principio ribadito nella sentenza n. 29332 del 2017 dalla Corte di Cassazione: “Deve dunque ritenersi che anche il legame parentale fra nonno e nipote consenta di presumere che il secondo subisca un pregiudizio non patrimoniale in conseguenza della morte del primo (per la perdita della relazione con una figura di riferimento e dei correlati rapporti di affetto e di solidarietà familiare) e ciò anche in difetto di un rapporto di convivenza, fatta salva , ovviamente la necessità di considerare l’effettività e la consistenza della relazione parentale ai fini della liquidazione del danno.”
Torna a tutte le news