Tonon-Ferrari & Partners

news

30 Gennaio 2018
30 Gennaio 2018

La nuova disciplina del Whistleblowing nel settore privato

La nuova disciplina del Whistleblowing nel settore privato (legge 30/11/2017 n. 179) in pillole: -Divieto atti ritorsivi o discriminatori e nullità, tra l’altro, dei provvedimenti di licenziamento con reintegra nel posto di lavoro; -Anche nel settore privato, dunque, il licenziamento, il mutamento di mansioni ex art. 2103 c.c., nonché, comunque, qualsiasi provvedimento organizzativo datoriale – irrogato successivamente alla denuncia/segnalazione - idoneo ad incidere negativamente sulle condizioni di lavoro del segnalante. è nullo, a meno che il datore non assolva all'onere di provare in giudizio che tale provvedimento sia stato determinato da ragioni estranee all'attività di denuncia o di segnalazione del lavoratore. -Denuncia delle misure ritorsive all’Ispettorato del Lavoro che potranno provenire dal segnalante o dal sindacato; -Sanzioni per chi effettua con dolo o colpa grave segnalazioni infondate. -Oggetto delle segnalazioni: condotte illecite rilevanti ai fini del d.lgs. 231/2001 o violazioni del modello 231; elementi di fatto precisi e concordanti. -Garanzia della riservatezza dell’identità del segnalante. -Modifiche alla disciplina del segreto d’ufficio, aziendale, personale, scientifico e industriale. -Misure di tutela da inserire nei modelli 231 e relative sanzioni per chi viola le suddette disposizioni.
Torna a tutte le news